Miglior deumidificatore 2017

Se in casa è presente una forte umidità, l’unica cosa da fare, è acquistare il miglior deumidificatore per le proprie esigenze e risolvere definitivamente il problema. Il deumidificatore, deve adattarsi agli spazi presenti in casa, alle esigenze economiche e ai fattori di rischio presenti negli ambienti in cui si vive, da soli o con tutta la famiglia.

PRODOTTO Peso Contenitore dell'acqua VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
15 kg 4,5 l VEDI PREZZI
9 kg 3 l VEDI PREZZI
13,6 kg 5,2 l VEDI PREZZI
10 kg 2 l VEDI PREZZI
12 kg 3,5 l VEDI PREZZI
13 kg 3,6 l VEDI PREZZI
13,5 kg 3 l VEDI PREZZI
14 kg 4 l VEDI PREZZI
11 kg 3 l VEDI PREZZI
1,2 kg 500 ml VEDI PREZZI

Cos’è un deumidificatore

A seconda del modello scelto, questo apparecchio presenta diverse funzioni, che sono generalmente selezionabili tramite un pannello di controllo digitale. Per evitare di accumulare umidità in casa, la soluzione principale è quella di arieggiare spesso e volentieri gli ambienti. Questo consente anche di mantenere una temperatura adeguata della casa ed evita la formazione di umidità. La temperatura ottimale all’interno delle proprie quattro mura, deve essere compresa tra i 16 ed i 22 gradi centigradi. Mentre la percentuale di umidità, non deve superare il 55%. A seconda del modello di deumidificatore scelto, sarà sempre possibile verificare temperatura e umidità dell’ambiente sul display digitale. Se non fosse possibile, sarebbe un grosso svantaggio e un apparecchio da scartare, nella propria scelta.

Deumidificatore prezzi

DeumidificatoreIl costo di un deumidificatore, dipende molto dal marchio, dai materiali con cui è stato costruito e dalle funzioni integrate. I modelli più economici partono da 100 euro, se trovi qualcosa di più economico si tratta di prodotti di scarsissima qualità. Questi deumidificatori economici, non dispongono di pannelli di controllo digitali, niente display e informazioni aggiuntive. Sono semplici da utilizzare, a volte basta la pressione di un tasto e al resto pensano tutto loro. Non sono in grado di accumulare grandi quantità di acqua, a volte la capacità è inferiore ad un paio di litri, davvero troppo poco. Un modello “serio” di deumidificatore, parte dai 250/300 euro. In questi apparecchi è possibile trovare una tecnologia avanzata, che offrono funzioni per deumidificare fino (e in alcuni casi anche oltre) i 20 litri di acqua, funzione Lavanderia, per asciugare i capi di vestiario più in fretta e diverse velocità di regolazione della ventola. I modelli più completi, possono funzionare sia da climatizzatori che da deumidificatori, oltre che da semplici ventilatori. Più funzioni sono disponibili e maggiore sarà il prezzo. I top di gamma superano tranquillamente i 500 euro.

Come funziona il deumidificatore

Sei indeciso se scegliere il climatizzatore o semplicemente il miglior deumidificatore presente in commercio? Entrambi, sia chiaro, sono efficaci per risolvere il problema dell’umidità a casa. I climatizzatori, in particolare, grazie al processo di raffreddamento dell’aria, hanno la possibilità innata anche di deumidificare l’aria, ma questo non avviene quando riscaldano l’ambiente. Il miglior deumidificatore disponibile in commercio, invece, è in grado di eliminare l’umidità ambientale a qualsiasi temperatura. Questi funzionano accumulando acqua nei propri serbatoi, che quando pieni devono essere svuotati. I serbatoi, in genere, non traboccano, in quanto i deumidificatori moderni sono dotati di funzioni come lo spegnimento automatico. In pratica, quando il serbatoio è pieno, invece di continuare a funzionare, il deumidificatore va in stand by. Anche dal punto di vista del costo, non c’è paragone. Un buon climatizzatore, supera tranquillamente i 600 euro, mentre un buon deumidificatore costa la metà. Se non avete bisogno delle funzioni del climatizzatore, il miglior deumidificatore è ciò che fa al caso vostro.

Come scegliere

Innanzitutto, è necessario decidere dove verrà utilizzato il deumidificatore. In particolare, bisogna capire la grandezza dell’ambiente da deumidificare, perché questa influenza la scelta del prodotto, in base alla sua capacità. Quando si parla di capacità, o meglio ancora, di portata di un deumidificatore, ci si riferisce alla quantità di acqua che il prodotto è in grado di assorbire dall’aria nell’arco di 24 ore. Questo valore è sempre specificato in qualsiasi modello di deumidificatore, in genere, si trova in primo piano, altrimenti lo trovate tra le caratteristiche tecniche. Se avete bisogno di deumidificare ambienti piccoli, con metrature inferiori ai 50 metri quadrati, allora modelli con 12 litri di portata massima, vanno più che bene. Se la metratura supera i 70 metri quadri, invece, bisognerà optare per un modello da 20 litri e più. Tenete presente, che si tratta sempre di indicazioni generali, per cui è necessario “aggiustare un po’ il tiro” a seconda dei singoli casi ed esigenze. Se nell’ambiente da deumidificare, infatti, ci sono anche delle persone, vanno sempre considerati un paio di litri di portata in più.

L’umidità ideale

Per scegliere il miglior deumidificatore per le proprie esigenze, è necessario prendere in considerazione le condizioni ambientali in cui si vive. Se in casa sono già presenti muffe e l’umidità fa registrare valori superiori all’80%, allora dovrete considerare un apparecchio di grossa portata, anche per case dalla metratura inferiore ai 40-50 metri quadri. Inoltre, l’umidità in casa, spesso e volentieri dipende anche dalle condizioni atmosferiche. Non è raro che nelle nostre zone costiere, d’estate, quando la calura diventa insopportabile, l’umidità possa salire tranquillamente sopra l’80%. In questo caso, oltre a scegliere un deumidificatore di grossa portata, dovrete scegliere un modello capace anche di combattere l’afa. Lo stesso discorso vale per le case che affacciano o si trovano in prossimità di corsi d’acqua, laghi e fiumi. Questo significa, che in generale, è sempre meglio prevedere un apparecchio leggermente sovradimensionato, che altro.

Deumidificatore offerte

Il deumidificatore è una apparecchio che oggi giorno si può acquistare con grande facilità. Sono molti i grandi negozi di elettrodomestici oggi, che propongono tra i propri reparti, un’ampia gamma di deumidificatori e climatizzatori, a volte affiancati gli uni agli altri, solo per confondere un po’ le idee al consumatore medio. Per quanto riguarda le offerte, come già detto in precedenza, i modelli che hanno un prezzo inferiore ai 100 euro, non sono così affidabili ed efficaci come vorremmo. Sempre meglio orientarsi su modelli di caratura media, con prezzi che si aggirano attorno ai 200 euro. Inoltre, per trovare le offerte migliori, si possono utilizzare diversi strumenti online, che sono efficaci per trovare il prezzo del climatizzatore più basso, a seconda del modello scelto.

Il sistema di scarico

deumidificatore prezziGeneralmente, il deumidificatore è un apparecchio portatile, dotato del proprio serbatoio per l’accumulo di acqua. Tuttavia, esistono anche modelli dotati di scarico continuo, per un funzionamento no stop! Questi modelli sono l’ideale per chi non vuole preoccuparsi troppo spesso di svuotare il serbatoio. Per risolvere questo problema, si può scegliere un deumidificatore con scarico continuo. Si tratta in poche parole, di un apparecchio dotato di un tubo di gomma, che va posizionato verso l’esterno. Praticamente, oggi giorno, quasi tutti i deumidificatori presenti in commercio dispongono di questa funzione. L’unico problema, è che il deumidificatore non spinge fuori l’acqua del tubo, per cui, quest’ultimo deve sempre essere orientato verso il basso, per farsi dare una mano dalla forza di gravità. Questo costringe, nella maggior parte dei casi, a posizionare il prodotto in una posizione più rialzata rispetto al normale funzionamento con serbatoio. Inoltre, se non presente all’interno della confezione, il tubo in PVC per lo scarico continuo, andrà acquistato a parte. Se l’intenzione è quella di scegliere un deumidificatore a scarico continuo, si consiglia di considerare quelli con pompa elettrica, anche se il prezzo è superiore, ovviamente.

Le funzioni Extra

Una delle funzioni extra più comode, a nostro parere, è il timer. Questo è l’ideale per chi si trova spesso fuori casa per lavoro o tempo libero. Grazie a questa funzione, infatti, sarà possibile programmare accensione e spegnimento dell’apparecchio, a seconda delle proprie esigenze. In questo modo, al ritorno a casa, si troverà sempre un ambiente ideale.

Altra funzione extra molto interessante, è quella per lo sbrinamento. Questa funzione è molto utile se utilizzate l’apparecchio in cantina, garage o soffitta. La maggior parte dei deumidificatori, infatti, funzionano all’interno di un range di temperature consigliate compreso tra 5 e 35°C. Il sistema di sbrinamento, evita l’accumulo di ghiaccio nell’apparecchio, anche alle temperature più basse, garantendone il perfetto funzionamento, a qualsiasi condizione ambientale.

Consumi e rumorosità

I deumidificatori portatili, sono progettati per un utilizzo continuativo. Per questo motivo, per scegliere quello migliore, è sempre meglio dare uno sguardo alla sua classe energetica. Per fortuna, nei modelli più moderni, i consumi sono ridotti, grazie a classe energetiche che vanno dalla A+ a salire. Dovete sapere, comunque, che i deumidificatori portatili, per assorbire circa 15 litri di acqua, hanno una potenza che può variare tra un minimo di 200 watt, ad un massimo di 300 watt. Si tratta di valori assolutamente nella norma, per cui non c’è alcun bisogno di preoccuparsi. Solo quelli più grandi, arrivano a 450 watt di assorbimento, un valore già più “importante”, che deve far tenere sotto controllo la bolletta energetica. Per concludere, parliamo di un aspetto “extra”, ma molto importante: il rumore. Molte persone, utilizzano il deumidificatore di notte, il che significa che se l’apparecchio è troppo rumoroso, può disturbare il sonno. A questo punto le soluzioni sono due, restare svegli tutta la notte o non utilizzare l’apparecchio (e cosa lo abbiamo acquistato a fare?). Prima di scegliere il prodotto, verificate il livello di rumorosità. Se è presente la sigla “Silent”, ancora meglio, poiché significa che si tratta di un apparecchio silenzioso, pensato appositamente per l’utilizzo durante la notte.