Blog

Prima pagina

Che cos’ è deumidificatore

Il deumidificatore è un piccolo apparecchio, che serve per eliminare dall’aria, una determinata percentuale di acqua e quindi, per abbassare il livello di umidità di un ambiente chiuso. La percentuale di umidità che dovrebbe essere presente in casa, generalmente, non dovrebbe essere al di sotto del 40% ne al di sopra del 55%. Ridurre il livello di umidità in casa, è fondamentale per prevenire la formazione di odori stantii, corrosioni, batteri e le odiate muffe. Inoltre, un livello troppo elevato di umidità nell’aria, causa nelle persone che abitano in casa, una spiacevole sensazione di malessere generale. Se in casa il livello di umidità supera i livelli indicati, allora l’acquisto di un deumidificatore diventa fondamentale. Di questi apparecchi, in commercio, se ne trovano tantissime tipologie, ma quello più diffuso, è probabilmente il deumidificatore portatile, che è più economico, compatto e consuma meno energia elettrica. Infine, è anche il più facile da trasportare da un luogo all’altro.

Differenza tra un deumidificatore e umidificatore

DeumidificatoreUn deumidificatore portatile, è in grado di eliminare una grande quantità di umidità dall’aria, senza però, alterarne la temperatura. L’acqua che accumula l’apparecchio, viene immagazzinata all’interno di un serbatoio, che poi va svuotato, oppure viene espulsa direttamente da un tubo di scarico, all’esterno dell’abitazione. Il livello di umidità quindi, deve essere tenuto sotto controllo e non superare certi valori, ma anche non scendere troppo sotto una certa soglia! Infatti, sull’organismo, anche l’aria troppo secca ha effetti negativi. Un’aria secca, è in grado di generare ostruzione alle vie nasali, allergia per il sollevamento delle polveri, secchezza delle mucose e alle vie respiratorie, ed infine, mal di gola. Spesso, l’aria in casa diventa troppo secca, quando d’inverno si utilizzano i caloriferi. Per questo motivo, in casa, oltre a possedere un deumidificatore portatile, sarebbe importante, disporre anche di un umidificatore, che a differenza del primo, crea umidità nell’ambiente, immettendo acqua nell’aria. L’umidificatore attualmente più venduto in commercio, è quello ad ultrasuoni, perché silenzioso, capace di diffondere anche piacevoli aromi, mediante la nebulizzazione dell’acqua, tramite delle vibrazioni.

Perché le persone acquistano questi prodotti?

I motivi, secondo quanto detto fino a questo momento, possono essere principalmente due: un’eccessiva umidità o secchezza dell’aria. Nel primo caso, è indispensabile l’utilizzo di un deumidificatore, che cattura dall’aria l’acqua e la espelle tramite un tubo di scarico o l’accumula all’interno del serbatoio. Per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, è necessario capire la grandezza dell’ambiente da deumidificare. Se piccolo e con livelli di umidità non eccessivi, allora un modello di fascia media, non troppo grande, va più che bene, al contrario, se l’ambiente è grande e molto umido, come una taverna o una cantina, allora sarà necessario l’acquisto di un deumidificatore di dimensioni generose. Nel secondo caso, invece, cioè in presenza di un ambiente troppo secco, dovuto al largo utilizzo di caloriferi o caminetti, è necessario l’acquisto di un umidificatore. Questi, sono venduti anche sotto forma di contenitori in coccio dell’acqua, che si possono appendere direttamente ai termosifoni. È un vecchio trucco della nonna, abbastanza efficace, ma che non consente di tenere sotto controllo il livello di umidità.